0 Flares 0 Flares ×

“Siamo uomini, non macchine”, questo il motto dietro Humans.txt.org, un’iniziativa nata da poco tempo con un preciso obiettivo, “ridare il Web” agli umani. SEO e webmaster sono sempre stati molto attenti al robots.txt, un file essenziale per “guidare” i crawler dei motori di ricerca, da ora in poi il robots non sarà l’unico file .txt sulla root di un sito, ad esso si dovrà affiancare lo humans.txt. Questa almeno è la proposta dell’iniziativa Humans.txt che ha come scopo quello di dare spazio alle persone che “lavorano dietro le quinte” di un sito Web.

Chi menzionare nello humans.txt?

Sviluppatori, designer, copywriter, webmaster, SEO, SEM e chi più ne ha, più ne metta.

Esiste già una sintassi standard da adottare per compilare uno humans.txt, eccone un esempio:

/* TEAM */

Your title: Your name.

Site: email, link to a contact form, etc.

Twitter: your Twitter username.

Location: City, Country.

Forse vi starete chiedendo chi utilizza lo humans.txt. Al momento Google.com e Flickr.com sono i due siti più noti ad avere sulla root questo file. Non ci credete? Ecco quello di Google e quello di Flickr.

Voi lo utilizzerete?

Via | HTML.it

Written by ilaria giannattasio

31 anni, Creativa, Geek, appassionata di Tecnologia, Design, Musica e Arte. Sempre circondata da gingilli tecnologici. Vive a Roma, nella vita conosciuta come Graphic/Web Designer. Tech-Blogger dal 2007.