5 Flares 5 Flares ×

GhostEdit è un nuovo editor WYSIWYG (What You See Is What You Get ovvero “quello che vedi è quello che è” o “ottieni quanto vedi) concentrato sull’usabilità.

Esso mira al pieno supporto dei browser più famosi.

La particolarità di questo editor è che è molto più facile ed intuitivo da utilizzare rispetto a quelli ai quali siamo abituati per inserire contenuti sul web.

GhostEdit interga quelli che vengono chiamati “pulsanti contestuali”, ovvero dei pulsanti che appaiono solo quando se ne ha bisogno e precisamente dove se ne ha bisogno.

Ad esempio se vogliamo linkare o delinkare un collegamento ipertestuale basta passare sulla parola per veder apparire un menu contestuale. Oppure per inserire un’immagine basta trascinere il file immagine dal computer (senza cliccare sul tasto “Sfoglia…”) e per farla “fluttuare” a destra o a sinistra  si può cliccare sulle frecce rosa che appaiono sui lati delle immagini inserite nei documenti.

A mio avviso si tratta di piccole accortezze molto utili, assolutamente non invasive che potrebbero velocizzare e di parecchio il lavoro di scrittura sul web.

GhostEdit è in fase Beta privata, al momento di questo articolo, ma credo che abbia tutte le carte in regola per diventare un nuovo standard, pur non avendo ancora tutti gli strumenti disponibili in TinyMCE o altri, ma il suo creatore ha deciso di concentrarsi sulle opzioni di base che si utilizza maggiormente.

Come accennavo nel paragrafo sopra, GhostEdit è ancora in versione Beta privata, questo vuol dire che il download non è ancora disponibile, ma è possibile provare una demo a questo indirizzo.

Written by ilaria giannattasio

31 anni, Creativa, Geek, appassionata di Tecnologia, Design, Musica e Arte. Sempre circondata da gingilli tecnologici. Vive a Roma, nella vita conosciuta come Graphic/Web Designer. Tech-Blogger dal 2007.