5 Flares 5 Flares ×

La tecnologia evolve e con essa nascono anche nuove sindromi:

Si potrebbero soprannominare “i sonnambuli degli sms”. Persone che mentre stanno dormendo inviano ad amici e familiari dei messaggini col cellulare dal testo farneticante e quando si risvegliano non ricordano nulla. Lo ‘sleep texting’, come i medici hanno battezzato questo fenomeno finora raro, è conseguenza dello stress quotidiano e sembra destinato ad aumentare. Tanto che uno specialista australiano in medicina del sonno, David Cunnington, del Centro per i disturbi del sonno a Melbourne, che ha seguito diversi pazienti con il disturbo, raccomanda di non lasciare il cellulare sul comodino o, comunque, vicino al letto. La letteratura scientifica non si è ancora occupata dei ‘sonnambuli dell’sms’, ma è stato studiato nel 2008 – si legge sul quotidiano britannico Daily Mail – un disturbo simile, lo ‘sleep emailing’, l’invio di mail durante il sonno. I ricercatori dell’università di Toledo hanno seguito il caso di una donna di 44 anni che scriveva mail da addormentata, di cui non ricordava nulla una volta sveglia. Secondo l’esperto australiano i sonnambuli delle mail sono più numerosi di quelli che mandano messaggini col telefonino. In ogni caso, punta il dito Cunnington, la colpa è dell’eccessivo carico di attività da portare a termine durante la giornata e della sensazione di non riuscire a farcela. Si finisce per sentirsi sotto pressione anche durante il sonno, tanto da afferrare lo smartphone e mandare sms o mail senza rendersene conto. «In alcuni casi sempre più numerosi non si riesce a distinguere fra veglia e sonno», afferma Cunnington che invita a spegnere il telefonino e a lasciarlo fuori dalla camera da letto per un sano riposo“.

Via | leggo.it

Written by ilaria giannattasio

31 anni, Creativa, Geek, appassionata di Tecnologia, Design, Musica e Arte. Sempre circondata da gingilli tecnologici. Vive a Roma, nella vita conosciuta come Graphic/Web Designer. Tech-Blogger dal 2007.