2 Flares 2 Flares ×

AUSTRALIA – Holly Bligh una bambina di 9 anni, affetta da una forma di albinismo che le comporta gravi problemi alla vista, ha riposto nel cassetto lente d’ingrandimento ed altri strumenti che la aiutavano abitualmente a leggere e li ha sostituiti con un iPad.

Grazie all’iPad ora le basta semplicemente zoomare sullo schermo per ingrandire i testi e con il solo ausilio di due dita; proprio grazie al tablet Apple ora riesce a leggere quasi il doppio rispetto a quanto riusciva a fare quando era costretta ad utilizzare il materiale cartaceo.

La mamma di Holly, di fronte ai miglioramenti della figlia, ha quindi deciso di scrivere una lettera a Steve Jobs per ringraziarlo scrivendo:

Tutti i bambini della sua classe credono che sia fantastico che lei abbia un iPad. Prima il materiale alternativo (rispetto a quello dei coetanei) che doveva adottare era motivo di imbarazzo per lei, ora non più”.

Steve Jobs ha quindi prontamente risposto:

Grazie per aver condiviso la vostra esperienza con me. Ti dispiace se leggo questa lettera al gruppo dei 100 dirigenti Apple? Grazie, Steve”, poi ha chiesto di poter ricevere una foto di Holly con il suo iPad.

Non c’è che dire… l’iPad si è dimostrato ancora una volta un valido strumento di supporto ed esempio di tecnologia di assistenza.

Via | iPad Italia

Written by ilaria giannattasio

31 anni, Creativa, Geek, appassionata di Tecnologia, Design, Musica e Arte. Sempre circondata da gingilli tecnologici. Vive a Roma, nella vita conosciuta come Graphic/Web Designer. Tech-Blogger dal 2007.