8 Flares 8 Flares ×

 

evrythng Evrythng: Internet of things   Internet delle cose

Internet of things, l’Internet delle cose, è vista come una possibile evoluzione dell’uso della Rete.

Gli oggetti si rendono riconoscibili e acquisiscono intelligenza grazie al fatto di poter comunicare dati su se stessi e accedere ad informazioni aggregate da parte di altri.

Immaginate: le sveglie che suonano prima in caso di traffico, le piante comunicano all’innaffiatoio quando è il momento di essere innaffiate, le scarpe da ginnastica trasmettono tempi, velocità e distanza per gareggiare in tempo reale con persone dall’altra parte del globo, i vasetti delle medicine avvisano i familiari se si dimenticano di prendere i farmaci.

Tutti gli oggetti possono acquisire un ruolo attivo grazie al collegamento alla Rete.

L’obiettivo dell’internet delle cose è di far sì che il mondo elettronico tracci una mappa di quello reale, dando un’identità elettronica alle cose e ai luoghi dell’ambiente fisico. Gli oggetti e i luoghi muniti di etichette Identificazione a radio frequenza (Rfid) o Codici QR comunicano informazioni in rete o a dispositivi mobili come i telefoni cellulari.

Ma a che punto siamo?  come riporta The Next Web, un serio passo in avanti in questa direzione arriva dalla nuova piattaforma inglese-svizzera Evrythng.

In pratica, il progetto di Evrythng è di semplificare al massimo la creazione di identità digitali uniche, ovvero i tag che rappresentano virtualmente ogni singolo oggetto. Ad essi sarà possibile associare ogni tipo di metadata in modo da facilitarne la ricerca, la condivisione e la catalogazione.

In questo modo, oltre a rendere più facilmente recuperabili e gestibili le proprie cose, sarà possibile anche renderle in qualche modo più intelligenti.

Insomma, si tratterà di una sorta di Facebook delle cose… ma come la mettiamo con la privacy?

Articoli simili:

Written by ilaria giannattasio

30 anni, Creativa, Geek, appassionata di Tecnologia, Design, Musica e Arte. Sempre circondata da gingilli tecnologici. Vivo a Roma (abruzzese inside) nella vita conosciuta come Graphic/Web Designer. Tech-Blogger dal 2007.

This article has 1 comments

  1. Pingback: Evrythng: Internet of things – Internet delle cose » Kleis Communication Technologies

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>