Siete troppo abituati a Photoshop? Niente paura, c’è GIMPshop!

GIMPshop (per Ubuntu) è stato ideato dal programmatore Scott Moschella, che ha preso a cuore le lamentele dei molti utenti che sono passati da Windows a Linux e, ovviamente, hanno dovuto rinunciare ai loro amati programmi, primo fra tutti il famoso Photoshop. GIMPshop, per ora alla versione 2.2.11 è un’adattamento di GIMP per farlo assomigliare il più possibile a Photoshop, soprattutto nella sistemazione dei vari menu e delle opzioni.

Per il resto, nessuna aggiunta di rilievo e nessuna modifica sostanziale al GIMP originale.

Se installate GIMPshop, la vostra vecchia versione di GIMP originale resterà funzionante ma dovrete creare un nuovo collegamento, visto che il semplice comando “gimp” da terminale (o dal menu applicazioni) lancerà GIMPshop.

  1. Aprite il terminale (Applicazioni, Accessori) e digitate il seguente comando: wget http://www.plasticbugs.com/blogimg/gimpshop_2.2.11-1_i386.deb e attendete il download.
  2. Terminato il download, digitate sudo dpkg -i gimpshop_2.2.11-1_i386.deb finita l’installazione, potete chiudere il terminale. Ora il link in Applicazioni, Grafica lancerà GIMPshop e non più il vostro vecchio GIMP.
  3. Cliccate Applicazioni, Grafica GIMP e, su GIMP, cliccate con il tasto destro e scegliete Aggiungi questo lanciatore alla Scrivania. Troverete l’icona proprio sul desktop. Cliccateci sopra con il destro e andate in Proprietà.
  4. Dalla scheda Lanciatore, cambiate “gimp%U” in “gimp-2.4%U“. In questo modo potrete lanciare l’altra versione di GIMP, quella più recente.

Godetevi il vostro nuovo GIMPshop!


total LINUX


Article Tags:
· · · · ·
Article Categories:
Design · Linux
1.540

31 anni, Creativa, Geek, appassionata di Tecnologia, Design, Musica e Arte. Sempre circondata da gingilli tecnologici. Vive a Roma, nella vita conosciuta come Graphic/Web Designer. Tech-Blogger dal 2007.

Comments